Ultra Trail Lago d’Orta – 17 ottobre 2015

di: Gian Davide

Un racconto di solito parte dall’inizio dell’avventura, ma non in questo caso: in questo caso voglio iniziare dalla fine.

Sono le 9.30 di domenica 18 ottobre e i cartoni animati di mia figlia mi svegliano. Le 9.30 per me sono un orario inusuale per alzarmi, solitamente sarei già sveglio da 4 ore e con la mia abituale seduta di allenamento già fatta; ma questa domenica non è come tutte le altre. È speciale e, stranamente, di riposo.

Poche volte, anche da ragazzo, sono rientrato a casa alle 5 del mattino e soprattutto MAI dopo 23 ore 21 minuti e 42 secondi passati a correre e camminare in mezzo alla natura, attraversando pinete, castagneti, guadando fiumi, scalando vette, calpestando foglie, fango, neve e godendo, sia di giorno che di notte, di quel fantastico posto che è la parte occidentale del Lago d’Orta.

Ho dormito solo 3 ore, ma sento che mi bastano; ho voglia di andare a prenderla, di osservarla, toccarla e mettermela al collo, la tanto desiderata e meritata medaglia è lì che mi aspetta, è mia.

UTLO.1

Continua a leggere

Annunci